Scegliamo un coltello da Bushcraft e da Survival

Scegliamo un coltello da Bushcraft e da Survival

Prima di tutto cos’è esattamente il Bushcraft ? in cosa si differenzia dal Survival ?

In poche parole il Buschcraft è l’insieme di quelle abilità necessarie per vivere più giorni in autonomia nella boscaglia in una regione remota e selvaggia, il tutto con l’ausilio di una adeguata attrezzatura e del cibo necessario, mentre il Survival  porta all’estremo questa esperienza prevedendo una minima dotazione di attrezzatura e dove il cibo deve essere procacciato sul posto. Le tecniche di base nel Bushcraft includono la costruzione di un rifugio, la preparazione della legna e l’accensione di un fuoco e infine la preparazione del cibo. Nel Survival oltre a tutto questo sono necessarie doti di cacciatore e realizzatore di trappole e l’abilità dal trarre vantaggio da ogni opportunità che la natura mette a disposizione.  Il coltello perfetto per svolgere tutti questi compiti non esiste, quindi la nostra scelta dovrà essere o un coltello che sia il giusto compromesso tra le varie esigenze, oppure scegliere un coltello specializzato in un preciso compito e dotarci di un secondo coltello per tutto il resto. 

Altra premessa : i coltelli da Bushcraft e Survival sono sempre e comunque coltelli a lama fissa, i coltelli con lama pieghevole per quanto robusti e ben realizzati hanno nel perno su cui è fissata la lama il loro punto debole il che li rende inadatti ai compiti richiesti nel Bushcraft e nel Survival se non in sporadiche occasioni. Quindi il pieghevole può essere preso in considerazione solo come accompagnamento al coltello principale.

La scelta del coltello giusto può fare la differenza tra successo e insuccesso.

In questo articolo, esploreremo le caratteristiche da considerare nella selezione del coltello più adatto per le vostre avventure all’aperto. 


TOPS Knives Brakimo

il TOPS Brakino racchiude tutte le caratteristiche tipiche di un coltello da Bushcraft : lama full tang in acciaio al carbonio 1095 di media lungjezza e  manicatura in Micarta


1. Introduzione al coltello da Bushcraft e Survival

Quando si tratta di scegliere un coltello per il Bushcraft e il Survival, è fondamentale comprendere le caratteristiche che rendono un coltello adatto a queste attività. Innanzitutto, un coltello  deve essere robusto e affidabile, in grado di affrontare le sfide più estreme dell’ambiente selvaggio. La lama deve essere durevole e affilata, in modo da poter tagliare e scolpire legno, preparare cibo e affrontare qualsiasi altra attività che richieda precisione. Inoltre, il coltello deve avere un manico ergonomico, che fornisca una presa sicura e confortevole anche in condizioni di umidità o con le mani sudate. È importante valutare anche il peso e le dimensioni del coltello, poiché un coltello troppo pesante o ingombrante potrebbe essere scomodo da usare e trasportare. 

2. Caratteristiche da considerare nella scelta del coltello

Nella scelta del coltello  ci sono diverse caratteristiche importanti da prendere in considerazione. Innanzitutto, la lunghezza della lama è un fattore cruciale. Un coltello con una lama più lunga e pesante offre una maggiore versatilità  consentendo di affrontare una vasta gamma di compiti, come tagliare legna, choppare, preparare il cibo e costruire rifugi. Tuttavia, una lama troppo lunga potrebbe essere problematica da maneggiare in alcune situazioni, in particolare quando dobbiamo fare dei lavori di piccolo intaglio o lavorazione del cibo. Inoltre, è fondamentale valutare il materiale della lama. I coltelli con lame in acciaio al carbonio come il 1095 sono noti e molto apprezzati per la loro durabilità, capacità di mantenere un’ottima affilatura e facilità nel ripristinare il filo, mentre le lame in acciaio inossidabile come ad esempio il 154CM o CPM S30V sono più resistenti alla corrosione, mantengono più a lungo il filo ma non sono facili da riaffilare.  Altri dettagli che differenziano i coltelli dedicati al Survival rispetto a quelli per il Buschcraft generalmente sono la presenza di una guardia per impedire che la mano scivoli sulla lama, il dorso della lama spesso seghettato e in alcuni modelli la presenza di un manico cavo dove all’interno sono presenti alcuni accessori come fiammiferi , bussola e altro. E’ bene sottolineare che il manico cavo potrebbe rivelarsi un punto debole del coltello se non è realizzato a regola d’arte e quindi diventare potenzialmente pericoloso durante il suo utilizzo.


Un tipico coltello da Survival, in questo caso un  Jimmy Lile Model FB II, un prodotto di eccellenza


3. Materiali del manico e impugnatura del coltello

Quando si tratta del manico la scelta dei materiali è fondamentale per garantire una presa sicura e confortevole. I materiali più comuni per il manico includono il Legno, la Micarta, il G-10 e varie tipologie di Polimeri Termoplastici. Il Legno offre un’estetica naturale e calda, ma richiede una maggiore attenzione in quanto più delicato rispetto ad altri materiali,  inoltre potrebbe non offrire un grip ottimale. La Micarta e il G-10 sono materiali compositi resistenti, leggeri e impermeabili, probabilmente sono i materiali con il grip migliore tra i materiali attualmente disponibili. I polimeri termoplastici, come il FRN (nylon rinforzato con fibra di vetro), sono molto leggeri e insensibili agli agenti atmosferici. Specie quando il coltello è utilizzato per lavori pesanti e in condizioni gravose è importante scegliere un materiale che garantisca una buona presa antiscivolo anche in condizioni di umidità o con le mani sudate. Inoltre, valutate attentamente anche la forma e il design del manico, che dovrebbero adattarsi comodamente alla vostra mano. Un manico ben progettato vi permetterà di utilizzare il coltello in modo comodo, efficace e sicuro.

4. Consigli per la manutenzione e l’uso sicuro del coltello.

Ricordate che le lame in acciaio inox non sono completamente immuni dalla ruggine, sono solo più resistenti rispetto a quelle in acciaio al carbonio, quindi per garantire una lunga durata e un utilizzo sicuro del vostro coltello è importante dedicare attenzione alla sua manutenzione. Innanzitutto, assicuratevi di pulire accuratamente il coltello dopo ogni utilizzo, rimuovendo eventuali residui di cibo, sporco o umidità.  Asciugatelo completamente per evitare la formazione di ruggine e ossidazioni. Inoltre, è consigliabile oliare regolarmente la lama per prevenire la corrosione. Infine se il vostro coltello è dotato di fodero in cuoio quando tornate a casa estraete il coltello dal fodero e riponeteli separatamente, eviterete ossidazioni indesiderate della lama. E’ buona norma affilare regolarmente i coltelli per garantire un taglio efficiente, questo però richiede una certa manualità ed esperienza, vi consigliamo di visionare uno dei tanti tutorial disponibili in rete  su questo argomento e sopratutto di iniziare provando ad affilare coltelli di scarso valore. Durante l’uso, tenete sempre il coltello lontano dal vostro corpo e da altre persone, facendo attenzione ad evitare eventuali scivolamenti che potrebbero causare lesioni. Quando usate il coltello date un’occhiata a dove potrebbe finire la lama se vi dovesse scappare, questo vi aiuterà ad assumere la posizione più sicura. Utilizzate sempre il cordino di sicurezza avvolto intorno al polso, specie in coltelli di peso e dimensioni generose. Credo che sia inutile dirvi di non utilizzare mai pietre o parti metalliche per battere il dorso della lama, utilizzare sempre e solo tronchetti di legno. Infine adoperate il coltello solo per le attività per cui è stato progettato e non applicate forza eccessiva, al fine di evitare rotture o danni al coltello stesso. Seguendo questi semplici consigli potrete mantenere il vostro coltello in ottime condizioni e utilizzarlo in modo sicuro.

5. Conclusioni

La scelta del coltello da utilizzare nel Bushcraft e nel Survival è un processo importante e molto personale, spesso mai definitivo. Ogni avventuriero avrà le proprie preferenze ed esigenze specifiche. È fondamentale valutare attentamente le caratteristiche del coltello, come la lunghezza della lama, il materiale del manico e il tipo di acciaio, in base alle attività che si prevede di svolgere durante le uscite. Inoltre è indispensabile prestare attenzione alla manutenzione del coltello, pulendolo accuratamente dopo ogni utilizzo e mantenendo la lama affilata. L’uso sicuro del coltello richiede prudenza e attenzione, evitando movimenti bruschi e avventati. 
Se volte chiedere consigli per facilitarvi nella scelta rivolgetevi a persone di provata esperienza, che abbiamo già utilizzato coltelli uguali o simili a quelli che state prendendo in considerazione ma sopratutto che sappiano esattamente, perchè lo praticano, cosa sono il Bushcraft e il Survival.

Prendendo in considerazione tutte queste informazioni e facendo una scelta ponderata, sarete pronti ad affrontare con fiducia le avventure di Bushcraft e Survival. Quindi, armatevi del coltello giusto e preparatevi ad esplorare la natura selvaggia, sapendo di avere in mano uno strumento affidabile e realmente adatto alle vostre esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


My Agile Privacy
Questo sito richiede l'uso di alcuni cookies tecnici per il suo corretto funzionamento nelle fasi di pagamento. Utilizzando i nostri servizi, accetti l'utilizzo di tali cookies.