Cold Steel GI Tanto : il Panzer

Cold Steel GI Tanto : il Panzer

Un panzer travestito da coltellaccio


Cold  Steel ha realizzato il Gi Tanto 80 PGTK con l’idea di offrire un coltello per l’outdoor essenziale, senza tanti fronzoli e con un rapporto qualità prezzo vincente.


La lama del tipo Tanto ( è quel profilo di lama caratterizzato dall’avere sul tagliente uno spigolo vivo invece che curvo ) e la doppia guardia a protezione della mano tradiscono l’ispirazione militare di questo coltellaccio ma al tempo stesso ha delle caratteristiche che ne fanno un candidato molto interessante per chi cerca un coltello per il bushcraft robusto e dal prezzo contenuto.
Lungo in totale poco più di 30 cm ha una costruzione a codolo intero o Full Tan ovvero la lama si protrae per tutta la lunghezza del manico, per cui abbiamo un unico pezzo di acciaio spesso 4 mm a cui sono applicate le guancette del manico.
La parte tagliente, la lama vera e propria è lunga circa 15 cm, abbastanza per poter affrontare lavori di taglio anche piuttosto impegnativi, come tronchetti di un certo diametro, senza grossi problemi.

Per il GI Tanto è stato scelto il diffusissimo acciaio al carbonio 1055, è un acciaio con eccellenti caratteristiche di flessibilità e tenuta del filo tagliente e al tempo stesso abbastanza facile da raffilare,  infatti con un po’ di pratica non farete fatica a riportare il filo a  rasoio in pochi minuti.
La lama è rivestita in ossido nero che con l’uso tenderà inevitabilmente a venire via, essendo un acciaio al carbonio richiede un po’ di manutenzione, quindi ricordatevi di lavare e asciugare sempre la lama dopo l’uso e oliarla leggermente per evitare la ruggine.
Le guancette dell’impugnatura sono in polipropilene, un materiale che offre un grip discreto, non abbiamo ravvisato la tendenza a scivolare dalle mani durante l’uso, sia a mano nuda che con i guanti, inoltre sono semplicemente avviate per cui potrebbe essere un passatempo divertente cimentarsi nella costruzione di gancette alternative ad esempio in legno oppure provare a realizzare la manicatura in paracord. 


Un aspetto interessante del GI Tanto è che togliendo le guancette del manico lo si può trasformare facilmente  in una temibile lancia , basta fissarlo con delle robuste fascette da elettricista ad un bastone di adeguata lunghezza e diametro e il gioco è fatto.
Il coltello è ben bilanciato con una leggera propensione verso la parte anteriore e questo è un vantaggio infatti questo leggero sbilanciamento in avanti unito alla discreta massa del coltello faciliteranno notevolmente il lavoro di chopping, rendendolo meno faticoso e più efficace. Anche per il batoning non ci sono problemi, lo spessore della lama e il profilo del tagliente ne fanno un ottimo strumento su cui potrete picchiare duro senza alcuna paura.
Il fodero in dotazione è quello tipico di Cold Steel ovvero in materiale sintetico, semplice ma robusto, offre un’ottima ritenzione del coltello per cui non dovete avere paura che esca fuori nemmeno se lo tenete a testa in giù, è fatto per non temere le intemperie e la vita dura del bushcrafter e grazie ai suoi numerosi fori e asole passanti è possibile trovare svariati modi si portare il coltello oltre che nel modo classico, in verticale alla cintura, anche in orizzontale o applicato allo zaino nelle posizioni più diverse, il tutto è veramente molto pratico e funzionale.

Conclusioni finali
Il GI Tanto di Cold Steel ha veramente molto da offrire e pochi rivali quando di parla di rapporto qualità prezzo, con meno di 50 € avete a disposizione un vero carro armato con cui potete divertirvi a fare di tutto e sopratutto fare pratica senza patemi d’animo, è veramente un Best Buy per chi si vuole avventurare nel magico mondo del bushcraft. Se come detto il rapporto qualità prezzo è imbattibile, l’ispirazione militare del GI Tanto e le sue generose dimensioni pongono alcuni limiti, come ad esempio la poca maneggevolezza nei lavori di fino e la doppia guardia un po’ invadente in alcune circostanze. Per queste ragioni vi consigliamo per le  vostre uscite di abbinare al GI Tanto un coltello chiudibile, anche solo un semplice Opinel, per svolgere tutti quelli lavori come l’intaglio o la preparazione del cibo dove il GI Tanto è veramente tanto, anzi troppo.

In collaborazione con IL PARCHETTO DEL TAGLIAGOLE

Vai alla scheda prodotto : clicca qui

Comment (1)

  • fabio testi rispondere

    Il difetto maggiore di questo coltello è la guadia superiore che va benissimo per un coltello combat ma rende la presa scomodissima per un uso bushcraft tanto che molti la tagliano via

    21/08/2022 a 15:22

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *